Television

Va ora in onda LiveRamp TV: trasformare la televisione grazie a collaborazioni, attivazioni e quantificazioni people-based

December 27, 2021  |   Jay Prasad

  Jay Prasad

Quando ho iniziato a lavorare nel settore televisivo, la difficoltà maggiore era la distribuzione di contenuti di qualità su schermi digitali e mobile. Numerosissimi erano i contenuti brevi creati, ma non esisteva una strada diritta per garantire la loro visualizzazione in tutte le postazioni giuste.

Poi sono arrivati lo streaming, l’indirizzabilità, i dati ACR, l’attribuzione, la necessità di diffusioni moderne… e l’elenco potrebbe continuare. Questi cambiamenti epocali hanno messo in difficoltà molti attori del settore, che hanno fatto fatica a integrare soluzioni applicabili e win-win per raggiungere l’audience, misurare i risultati e creare collaborazioni sicure in materia di dati per preservare privacy e utility.

D’altro canto, l’appetito degli utenti per contenuti sempre nuovi e innovativi non è diminuito. È stata un’esperienza straordinaria vedere il pubblico di tutto il mondo accettare contenuti che erano una volta trasmessi esclusivamente, per esempio, agli spettatori della Corea del Sud o della Danimarca. Mentre il settore televisivo continuava a superare i propri limiti, lo hanno seguito anche le comunità di spettatori che un tempo si potevano dire di nicchia, ma che ora trovano la comprensione e la vicinanza di altri spettatori con interessi affini in tutto il mondo. Impossibile tornare indietro, al mondo prima dello streaming, e per questo siamo molto emozionati per il lancio della piattaforma televisiva migliorata di LiveRamp.

LiveRamp TV ci trasporta in una nuova epoca della collaborazione, della responsabilità e delle connessioni genuine tra programmatori, distributori, piattaforme e advertiser. Non serve essere un veterano della TV per capire come mai questa novità sia così emozionante. Se anche tu auspichi una migliore programmazione delle campagne, delle misurazioni e della collaborazione, sai che LiveRamp TV segna una svolta nell’offrire il tanto necessario ordine in un ecosistema decisamente frammentario.

Siamo grati ai nostri partner e ai clienti che ci hanno accompagnato in questo viaggio verso il lancio di LiveRamp TV. Nelle prossime settimane, pubblicheremo interviste con personaggi di punta del settore televisivo che racconteranno perché siano anche loro elettrizzati, condividendo il loro punto di vista sul futuro di questo mezzo in eterna evoluzione. La nostra prima intervista è con Brian Lin, Senior Vice President of Product Development di Univision.

  1. Qual è stata la difficoltà maggiore per Univision nell’adattarsi al cambiamento dell’uso del mezzo televisivo da parte dei consumatori?

In un contesto in cui il consumo di media continua a evolvere, le difficoltà maggiori del settore pubblicitario sono la sintetizzazione, l’aggregazione e la misurazione delle audience nelle diverse piattaforme di contenuti.

  1. Che cosa sta facendo Univision per reagire a questo cambiamento? Quali sono le difficoltà o le opportunità in vista?

Stiamo accelerando il nostro investimento per l’innovazione delle pubblicità attraverso molteplici fronti. La nostra tesi e la nostra strategia riflettono i cambiamenti che stanno avvenendo all’interno del settore, dall’aumento della normativa sulla privacy alle innovazioni tecnologiche.

Aggregazione – Con una frammentazione continua, il nostro contenuto viene distribuito e consumato su diverse piattaforme. Dobbiamo riuscire ad aggregare queste impression tra gli endpoint tramite dati uniformi.

Precisione – La precisione offre la capacità di mettere un’inserzione specifica su uno specifico pezzo di vetro di fronte al giusto consumatore al momento giusto. A tal fine, perseguiremo l’indirizzabilità e l’inserzione di pubblicità dinamiche su tutti gli endpoint.

Risultati – Siamo interessati alle transazioni in riferimento ai risultati relativi al cliente e attribuibili alle nostre campagne sui media, tra cui, solo a titolo di esempio, il traffico generato del punto vendita, l’attività di ricerca, le visite al sito Web e gli acquisti. L’obiettivo è di avvicinarsi all’utilizzo della metrica di diffusione più apprezzata dai nostri clienti.

Interoperabilità dei dati – I clienti vorranno usare diversi set di dati per la diffusione e/o l’ottimizzazione combinando dati di prima e di terza parte. Ci serviranno sistemi e strumenti aggregati che possano accedere a diversi set di dati in modo sicuro.

  1. Come state usando LiveRamp TV per affrontare alcune di queste sfide?

In collaborazione con LiveRamp c’è l’ultimo prodotto di Univision che tende a trasformare le nostre capacità di adtech offrendo soluzioni sofisticate e mirate affinché i marketer possano raggiungere la variegata audience ispanica. La collaborazione ci aiuterà ad aggregare il pubblico tra le piattaforme di punta migliorando l’ottimizzazione tra diverse piattaforme affinché i clienti possano connettersi efficacemente con le nostre audience ricevendo il messaggio giusto nella nostra content footprint.

  1. Che cos’è a rendere unici e diversi, dal punto di vista degli advertiser, gli spettatori di Univision?

Univision è il principale media e la società di contenuti ispanofona maggiore negli Stati Uniti. La fiducia, combinata con l’ampiezza e la profondità dell’impegno che ci siamo assunti nei confronti del pubblico ispanico, è quello che ci distingue nel mercato pubblicitario. Univision è la casa degli ispanici negli Stati Uniti, offrendo oltre 100 milioni di coinvolgimenti organici tra diverse piattaforme, lineari, digitali, di video streaming e audio.

  1. Tra quello che hai visto di recente in TV, qual è il tuo contenuto preferito?

Ricordo come fosse ieri la Concacaf Gold Cup 2021, con Miles Robinson, difensore centrale statunitense, che segna il punto della vittoria.

Per maggiori informazioni su come LiveRamp stia trasformando l’ecosistema pubblicitario televisivo, leggi il nostro comunicato stampa oppure partecipa con noi all’Advertising Week New York per una sessione intitolata “Enhancing Customer Experience with Cross-Screen Measurement & Data Collaboration” (Migliorare l’esperienza dei consumatori con misurazioni cross-screen e collaborazioni sui dati) giovedì 21 ottobre 2021, dalle 10:30 alle 11:00 ET.