Marketing

Dopo l’annuncio di Google ti stai domandando cosa fare ora?

March 8, 2021  |   LiveRamp

La scorsa settimana Google ha creato, ancora una volta, un grande scalpore nell’ecosistema pubblicitario. Ciò che ha annunciato è niente di nuovo, se non un forte promemoria che la disapprovazione verso i cookie è reale e, con i cambiamenti in arrivo, adesso è il giusto momento di agire. Cerchiamo di essere chiari, la fine dei cookie di terze parti avrà un effetto importante sul settore e, sebbene questo sia il momento chiave per reinventarlo, non esiste una semplice soluzione.

In LiveRamp, ci concentriamo sul collegamento dei dati di prima, seconda e terza parte dei marketer con lo spazio pubblicitario dei publisher autenticati. Questo sarà un sottogruppo del nuovo Internet, ma sarà il sottogruppo premium – il gold standard per l’acquisto di annunci è paragonabile a quello che si può ottenere nei  walled gardens. Inoltre, le autenticazioni offrono agli editori l’opportunità di approfondire i loro rapporti con i consumatori e anche di rafforzare le relazioni con i marketer. Noi di LiveRamp sosteniamo queste idee da anni e lavoriamo con i nostri clienti per aiutarli a prepararsi. Durante questo periodo, abbiamo visto il settore rispondere e riconoscere il bisogno di allontanarsi dai cookie di terze parti con l’ecosistema riunito intorno a Authenticated Traffic Solution (ATS) ed approcci autenticati.

Una delle domande maggiormente poste durante la nostra ultima conversazione su Clubhouse ed durante il webinar Ask Me Anything è stata – “cosa dovrei fare oggi per essere un passo avanti agli altri e iniziare a vedere risultati?”. Ecco le nostre raccomandazioni:

Per i Marketer

  • Se utilizzi DV360 per acquisti basati sul pubblico integrato su LiveRamp, esegui nei prossimi 30 giorni un PMP abilitato per LiveRamp Identity tramite uno dei nostri exchange abilitati per IDL, come Index Exchange, Magnite, OpenX e PubMatic. Puoi farlo con i tuoi contratti esistenti, le nostre integrazioni sono pronte per l’uso.
    • Best practice: inizia con un budget di almeno 100,000 €, un lasso di tempo minimo di 4-8 settimane e una dimensione del pubblico di 2 milioni o poco più, se possibile.
    • Migra tutte le tue campagne DV360 basate sul pubblico di LiveRamp su un altro DSP o acquista, tramite DV360, su PMP abilitati per LiveRamp Identity. 

Per gli editori

  • Implementa l’ATS. Imitate l’approccio di autenticazione del pubblico di Youtube e Google Search; anche se hai il 5% o meno del traffico autenticato, attiva l’ATS. I test hanno dimostrato che gli editori con bassi livelli di autenticazione ne traggono enormi benefici.
  • Utilizza strategie di autenticazione di test A/B e cerca di aumentare i tassi al 30%. Sarai quindi preparato per le festività natalizie.
  • Scarica la nostra Guida all’ Addressability per editori che offre sei comprovate strategie, tattiche e best practices per ottenere nuove autenticazioni.

Per le piattaforme

  • Enable bidding using LiveRamp Authenticated Identity Infrastructure or be live on Sidecar. DSPs should use this opportunity to fully embrace audience-based strategies, lean into ATS, and make audience-based buying as easy as possible. Authenticated solutions will be an essential tier of a platform’s offering as the post-cookie ‘stack’ of solutions emerges.
  • Abilita le offerte utilizzando l’infrastruttura di identità autenticata di LiveRamp o connettiti su Sidecar. I DSP dovrebbero sfruttare questa opportunità per abbracciare pienamente le strategie basate sul pubblico, appoggiarsi all’ATS e rendere più semplici possibili gli acquisti basati sul pubblico. Le soluzioni autenticate saranno un livello essenziale dell’offerta delle piattaforme man mano che emergerà l’insieme di soluzioni post-cookie.

Oltre alle risposte del webinar Ask Me Anything tenutosi questa settimana, puoi leggere di più riguardo la nostra opinione sulle notizie della settimana attraverso questi nuovi blog:

Non sei solo, scrivici ad ATS@liveramp.com e ti aiuteremo oggi ad iniziare il passaggio verso un mondo post-cookie.